MINDFUL PARENTING E BABY MINDFULNESS

Riuscite a immaginare un gatto acciambellato al sole? Ecco uno degli esempi più vividi dell’essere connessi all’esperienza che si sta vivendo! Anche se pare assopito o persino addormentato, il gatto è sempre cosciente di sé e di ciò che accade attorno e, disteso ai raggi del sole, ne sperimenta tutto il piacere.

La Mindfulness, per chi la conosce e per chi non la conosce ancora, è il contatto con l’esperienza viva del momento presente, è consapevolezza del corpo, del respiro e del sensi, è un’attenzione gentile e non giudicante al come stiamo. Semplicemente esserci!

Mindfulness non significa pensare a come stiamo, non significa controllare come stiamo e nemmeno significa cercare di stare meglio. Significa lasciarsi essere per come si è, lasciare che “parlino” i propri sensi, stare in ascolto e comprendere senza giudicare.

Proprio come un bel gattone al sole, anche i bambini molto piccoli sono mindful per natura, ben più di noi adulti: non sono assorbiti e travolti da pensieri, giudizi e preoccupazioni, nemmeno dai ricordi o da piani per il futuro. Sono tutt’uno coi loro sensi e con l’esperienza del momento presente. Sono e basta. Ed è sufficiente!

Non che l’esperienza del momento presente sia sempre piacevole: tutti i bimbi possono avvertire i morsi della fame, il dolore di una colica, il fastidio di un pannolino o la sbucciatura di un ginocchio. D’altro canto, mindfulness non significa cercare la felicità o soffermarsi solo su ciò che ci piace ignorando tutto il resto. Mindfulness è osservare ciò che ci succede (qualunque cosa sia) e stare in ascolto per un po’. Abbandonando ogni giudizio.

Perché è così importante? Perchè pensieri e giudizi sono solo interpretazioni della realtà. E a volte non è il caso di dar loro eccessiva importanza, lasciandoci travolgere. I pensieri non sanno tutto, sono solo pensieri!

Quando sono molto piccoli i bambini vivono immersi nel presente e nelle percezioni corporee. Crescendo, sviluppano competenze cognitive e metacognitive e le emozioni si fanno più complesse e variegate come le nuove situazioni sociali da affrontare: l’asilo, la scuola, il campo sportivo e tutte le persone con cui è richiesto relazionarsi, bambini e adulti. Aiutarli, passo passo, nella crescita e nell’esplorazione di sé e del mondo è il compito amorevole di un genitore.

Cosa fare quando il proprio bambino di 5 anni si è convinto che c’è un mostro sotto il letto? O quando ci si scontra con la frustrazione di una materia scolastica che non piace e non c’è verso di apprendere? Cosa fare con la rabbia che monta quando il fratellino o la sorellina minore distruggono un giocattolo? O come trovare un momento di pace quando il nostro bambino non si ferma letteralmente mai?

In ogni famiglia ci sono piccole e grandi sfide ogni giorno e la pratica mindfulness è un’ottima alleata per bambini, mamme e papà. Con la Baby Mindfulness genitori e bimbi possono ritrovare il contatto con il momento presente, attraverso giochi, esercizi e piccole meditazioni.

Ho pubblicato un’audioguida in formato MP3 che raccoglie il meglio e che è pensata non per insegnare, ma per accompagnare. La puoi scaricare dal sito di Voce in capitolo, oppure ascoltarla in streaming su Audible o Storytel.
Su Audible puoi ascoltare un estratto, anche senza abbonamento!
“BABY MINDFULNESS: GIOCHI, ESERCIZI, MEDITAZIONI”
(con la voce di Valentina Veratrini)

Ti lascio qualche primo spunto… e se vuoi iniziare un percorso personalizzato di Mindful Parenting, scrivimi a pecorara@gmail.com

TIPS & TRICKS • MINDFUL PARENTING
• Sii presente
• Ascolta le emozioni (belle e brutte) come messaggi utili per orientarti, non temerle
• I problemi non nascono da una brutta emozione, ma da come la gestiamo e rispondiamo
• Gestisci in prima persona ciò che dipende da te
• Esplora con i 5 sensi, ascolta il respiro, concediti attenzione gentile
• I pensieri sono solo pensieri, non sanno tutto!
• Sii paziente: i bambini imparano quando si sentono accolti, non giudicati
• Offri fiducia (non “Fa’ ciò che vuoi”, ma “Ti lascio esplorare ciò che sai già gestire”)
• Lascia andare il controllo e le aspettative, lasciati sorprendere
• I tuoi bambini sono perfetti e completi così come sono: ciò che si può migliorare è il FARE (non l’ESSERE)

IN TEMA:
Mindfulness, Qui e Ora
https://www.rossanasilviapecorara.com/mindfulness-qui-e-ora/
Il cibo? … facciamoci pace (Mindful Eating)
https://www.rossanasilviapecorara.com/il-cibo-facciamoci-pace-mindful-eating/
La scuola ai tempi del Covid: quali alternative?
https://www.rossanasilviapecorara.com/la-scuola-ai-tempi-del-covid-quali-alternative/

Photo: Lauren Lulu Taylor